Loading...

Imprese in vetrina

Minutecnica Bolognese, cinquant’anni all’insegna della qualità

Minutecnica Bolognese, cinquant’anni all’insegna della qualità

Non è facile per un’azienda festeggiare il prestigioso traguardo dei cinquant’anni di attività nel tempo del Covid. Non lo è per la situazione economica già complessa nella quale si è innestata la pandemia. E soprattutto per le incertezze che caratterizzano l’immediato futuro. Alla Minutecnica Bolognese, storica azienda di Pianoro specializzata nella produzione di medie a grandi serie di particolari meccanici torniti di precisione, che spegne in questo febbraio le cinquanta candeline, si è scelto di investire.

“Proprio in questi giorni – dice il titolare Andrea Martello – sta arrivando un nuovo impianto automatico, poi entro marzo acquisteremo due macchine utensili e a giugno un tornio di nuova generazione”.

66 anni, Martello è entrato nel 1982 nell’azienda fondata dal padre Ezio undici anni prima, poco dopo avere conseguito una laurea in Ingegneria meccanica.

“Mio padre aveva una solida esperienza maturata come Amministratore di mulini di proprietà di un’importante famiglia e insieme ad un socio che aveva invece competenze di carattere tecnico, decisero di puntare sul settore della Meccanica che in quegli anni stava vivendo una forte fase di espansione e trasformazione”.

“Molte grandi aziende – prosegue – proprio in quel periodo stavano iniziando a delocalizzare e ad esternalizzare parti della produzione e grazie anche alle relazioni che mio padre era riuscito a costruire durante la sua attività, ebbero la possibilità di iniziare a lavorare in conto terzi per alcune aziende nei settori dell’Automotive. Rischiarono tutto quello che avevano ma muovendosi con accortezza e soprattutto garantendo un alto livello di professionalità riuscirono a farsi conoscere sul mercato acquisendo importanti clienti come Weber, Fiat e Cisa che favorirono la prima crescita dell’impresa”.

Il suo ingresso in Minutecnica coincide con l’uscita del socio del padre e con l’inizio di un altro decennio fondamentale e di forte cambiamento per l’industria italiana, gli anni ‘80.

“Finita l’università – prosegue Andrea Martello – grazie anche al supporto di mio padre decisi prima di entrare in azienda di fare un percorso di studio presso le ditte produttrici delle macchine utensili da noi utilizzate in azienda. Passai nove mesi tra Bergamo e la Svizzera e fu un’esperienza molto importante che mi consentì poi di portare quel valore aggiunto che sentivo necessario all’interno dell’impresa”.

Nei dieci anni successivi, infatti, l’azienda conosce una significativa espansione con aumento di produzione, fatturato, impianti, personale e l’ingresso in nuovi settori.

Poi, però, in seguito, arriva anche la “decrescita” con la concorrenza prima dei Paesi dell’Est europeo e poi dell’Asia. A cui hanno fatto seguito le crisi economiche degli anni 2000 che ci hanno costretti e quindi indotti a ragionare sempre più con una visione globalizzata ed internazionale e a cercare di espanderci maggiormente sui mercati esteri.

“Sono stati periodi difficili – riprende l’imprenditore – nei quali abbiamo dovuto dare un servizio sempre più tecnico e personalizzato al cliente, facendo formazione, innovazione e investimenti che ci hanno però poi permesso di rimanere sul mercato”.

“L’anno scorso – conclude Andrea Martello – il fatturato ha tenuto e anche per questo 2021, che con la pandemia in corso non si annuncia certo facile, le aspettative si preannunciano interessanti e noi continueremo come abbiamo sempre fatto puntando sulla qualità del prodotto e sul miglioramento del servizio al cliente e dei processi”.


Nome: Minutecnica Bolognese
Attività: Produzione meccanica di precisione
Indirizzo: Via del Parco, 1 - 40065 Pianoro(Bologna)
Tel: 0039-51.744.394-743.197
Sito web: https://www.minutecnicabolognese.it/